Home page

I grandi classici

Film per tutti i gusti

Al cinema

Film per tutte le occasioni

Cinema per i più piccoli

Uscite DVD e film consigliati

Serie TV

domenica 30 marzo 2014

I vestiti e i look cult più famosi della storia del cinema: quando l'abito fa il personaggio

Cari amici ,
Quante volte, guardando un film, vi siete ritrovati a trascurare l'intreccio cinematografico per concentrare la
vostra attenzione sui vestiti indossati dagli attori, su accessori e dettagli che vi hanno colpito a tal punto da rimanere l'elemento caratterizzante di quella visione, i veri protagonisti.
Bene,  anche  i particolari e il guardaroba degli attori sono parte integrante della pellicola. L'abito fa parte del personaggio, lo caratterizza,  la sua unicità e particolarità sono determinanti per il successo di un film.
www.tempolibero.pourfemme.it
Voglio proporvi degli esempi di alcuni dei capi di abbigliamento più famosi della storia del cinema.
In questo excursus   non si può non menzionare il vestito verde corredato di frivolo  cappellino che Rossella Ohara (Vivien Leight) indossa in Via Col vento (la recensione in "Grandi classici"). Il modo disinibito con cui l'attrice  si pavoneggiava agitando la gonna e mettendo in mostra la scollatura sono atteggiamenti che rappresentavano già il carattere vanitoso e testardo di Rossella. 











www.stylosophy.it
Il tubino nero indossato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (la recensione in "Grandi classici) è diventato un capo cult grazie a quella pellicola. La mise con occhialoni neri, bocchino e vistosi gioielli  davano all'attrice quell'aria da svampita di gran classe che nascondeva, dietro a frivoli vizi,le  sue debolezze e fragilità.


www.geeksofdoom.com
Certo  veramente minimal è la canottiera indossata da Marlon Brando in "Un tram che si chiama desiderio"( la recensione in "Grandi classici") ma anche questo capo d'abbigliamento è stato studiato per dare l'idea del personaggio rude e aggressivo che interpreta nel film.Lo sguardo magnetico di Brando   che mette in mostra il suo fisico velato da una t-shirt sudata è l'immagine più famosa e affascinante dell'attore.








www.wikipedia.com
Come dimenticare l'abito bianco con lo scollo all'americana indossato da Marilyn Monroe in "Quando la moglie è in vacanza". Niente può rappresentare meglio la frivola e svampita Marilyn e il personaggio che interpreta di quel vestito che lei, con sensuale, malizia solleva sopra una presa d'aria. Un ritratto diventato icona dell'attrice.










Quando pensiamo ad Humprey Bogart il primo  ricordo cinematografico che riaffiora nella nostra mente è, sicuramente, il pluripremiato"Casablanca" (la recensione in "Film per tutte le occasioni"- "Speciale san valentino"). E' indimenticabile il   personaggio cupo e

www.theredlist.com
misterioso di Rick che, con il cappello calato e il suo inconfondibile sguardo malinconico, fuma una sigaretta  avvolto nel suo trench.  Uno dei capi d'abbigliamento più celebri e imitati della  storia del cinema. L' impermeabile di Aquascutum (il marchio ha difeso la paternità dello spolverino in una disputa legale contro Burberry che aveva utilizzato l'immagine di Bogart per pubblicizzare i suoi prodotti) ben rappresentava il  grigiore e la tristezza sottesa dietro la pellicola, simile a una giornata di pioggia.
www.filmispector.com

Non ci sarebbe potuto essere un finale migliore e più riuscito per il musical Grease.Il film deve il suo successo anche al  giubbotto di pelle indossato da Olivia Newton Jones nell'ultimo balletto e alla sua mise da "bad girl" anni 80 con tanto di cotonatura e pantalone super aderente. Il personaggio di Sandy da scialba ragazzina timorosa si è trasformata in una donna sensuale e provocante tutto pepe grazie all'influenza del bullo Danny Zuko di cui si è innamorata.  Il look dell'ultima scena, black e aggressive, trasmette in modo immediato allo spettatore il cambiamento del personaggio.
www.cineblog01.cool







Vorrei concludere con un classico dell'animazione Cenerentola (la recensione in "Film per i più piccoli").
L'immagine dell'abito azzurro con tanto di scarpetta trasparente disegnato da Walt Disney è il ritratto perfetto di una principessa, del sogno diventato realtà per  l'umile Cenerentola.

Questo vestito ha contribuito a dare un volto per grandi e piccini al personaggio di fantasia della fiaba della scarpetta.










Potrei citarvi ancora tanti esempi ma mi sono dilungata anche troppo in questo post. Look classici, stravaganti, unici e indimenticabili che parlano da soli. Dettagli e particolari che, anche senza il sonoro, prendono vita e rimangono immutati nel tempo, impressi nella nostra mente.

A presto

1 commento:

Etichette